SOGNI E RIVOLUZIONI

Un ‘onda incessante.

visi e sguardi vivi

di ardore folle.

guardai sgomento.

potevo assecondare

la corrente o diventar

un codardo o un martire.

mi riconobbi in un alito

di anarchia che in quel

mentre attraversava il

mi sconsiderato desiderio

di sogni e rivoluzioni.

volsi le spalle al branco

e mi allontanai senza

curarm di nulla.

Precedente TUTTI I FIORI DEL CAMPO Successivo PUNTO DI SVOLTA